Category: review

The articles shown in this section are 26
Submitted by: Ludovico Zanette in category: revisión on: 29/09/2012 - 13:27 from Italy
This article is written in Italiano

“L’ho già fatto. Come ogni altra cosa.” Pronunciata da un personaggio estremamente secondario, è forse una delle battute più emblematiche dell’ultimo film di Paolo Sorrentino, di certo la più adatta ad esprimere quel senso di impotenza e paralisi che si prova dopo la visione di quello che è uno dei film più affascinanti del 2011: This Must Be The Place, omaggio all’omonima canzone dei Talking Heads il cui fondatore David...

read more >>>
Submitted by: Alessia Carmicino in category: revisión on: 28/09/2012 - 16:07 from Italy
This article is written in Italiano

Cime Tempestose di Emily Brontë è una creatura letteraria inquieta e sfuggente, mostro vibrante di violenza e vendetta che forse sarebbe meglio non disturbare tanto spesso. Nonostante le numerose trasposizioni cinematografiche e televisive, i fantasmi di Catherine e Heathcliff non riescono tuttavia a trovare riposo, rievocati al momento opportuno perché la loro storia di dolore sembra sempre un dono troppo prezioso per essere lasciato alla sola pagina...

read more >>>
Submitted by: Daniele Badella in category: revisión on: 27/09/2012 - 12:29 from Italy
This article is written in Italiano

C’è uno scambio di battute rivelatorio all’inizio di Cosmopolis. Il giovane miliardario Eric Packer vuole attraversare New York per recarsi dal suo vecchio barbiere. “Il presidente è in città”, lo avverte la guardia del corpo. “Tanto per saperlo: di quale presidente stiamo parlando?”, risponde Eric serio e sprezzante. Viene in mente il cinismo disincantato di Snake Plissken (“Presidente di che?”) in ...

read more >>>
Submitted by: Marianna Alù in category: revisión on: 17/09/2012 - 23:40 from Italy
This article is written in Italiano

“Mi piace immaginare che il mondo sia un unico grande meccanismo. Sai, le macchine non hanno pezzi in più. Hanno esattamente il numero e il tipo di pezzi che servono. Così io penso che se il mondo è una grande macchina, io devo essere qui per qualche motivo..."

Non so se il mondo sia un meccanismo sensato ma di sicuro la macchina creata da Scorsese è assolutamente funzionante; pezzi e ingranaggi s’incastrano...

read more >>>
Submitted by: Micol Lorenzato in category: revisión on: 17/09/2012 - 17:47 from Italy
This article is written in Italiano

“Abbiamo voluto realizzare un film che ci permettesse di riflettere sulle nostre scelte, sul nostro passato”. Così il video-artista britannico Steve McQueen commenta Hunger, suo lungometraggio d’esordio e Camera d’or al 61° Festival di Cannes. L’opera, truth story complessa e di rara intensità, riporta la memoria al 1981, quando l’Irlanda del Nord combatteva per l’indipendenza, e dieci detenuti...

read more >>>
Submitted by: Giulia Zeni in category: revisión on: 14/09/2012 - 19:30 from Italy
This article is written in Italiano

Graffiati dallo stridore di una risonanza magnetica, siamo catapultati in una storia di suoni. La musica scandisce il battito dei cuori di due giovani innamoratisi a una festa, quello di un figlio con un segreto irrivelabile. Note elettroniche, flussi punk-rock e luci psichedeliche fanno da sfondo alla conoscenza quasi predestinata di Roméo e Juliette. Per le strade di Parigi si innamoreranno rincorrendosi come i fiati di un Minuetto di Bach, mangiando un gelato...

read more >>>
Submitted by: Eren Odabasi in category: revisión on: 14/09/2012 - 19:12 from Turkey
This article is written in Inglés

Some filmmakers seem to know more than what they share with us. The opaqueness of their films, however, is not always a sign of vanity. There is a small group of directors whose reluctance should be attributed to a charming shyness and an abundance of creative ideas rather than an overdose of self-appreciation. Miguel Gomes is definitely one of them. It is difficult not to feel enchanted and profoundly saddened, not to mention intellectually enriched, after...

read more >>>
Submitted by: Daniele Badella in category: revisión on: 11/09/2012 - 12:01 from Italy
This article is written in Italiano

Tim Burton, dopo la parentesi nel sottomondo di Alice, costruisce il suo nuovo lungometraggio nel solco del personalissimo stile gotico/romantico che da sempre lo contraddistingue. In effetti Dark Shadows, a partire dalla rappresentazione della magione dei Collins, si configura come un vero e proprio mausoleo burtoniano, in cui si sedimentano numerosi frammenti del suo cinema: i saloni ariosi e gli stanzoni rabbuiati di Collingwood ricordano quelli del...

read more >>>
Submitted by: Miruna Potop in category: revisión on: 06/09/2012 - 16:41 from Ciudad: Bucharest, Province: Bucuresti País: Romania
This article is written in Inglés

Do we really? Is there anything that was left unsaid about the young Antichrist embodied by Kevin? Actually, I think we need to talk about Eva more. If being a parent is an exhausting full-time job, being the parent of a child like Kevin surely must be an inferno.

Lynne Ramsey’s film is a screen adaptation of Lionel Shriver’s bestseller novel with the same name. If the novel is written in an epistolary format, built...

read more >>>
Submitted by: Martin Kudlac in category: revisión on: 05/09/2012 - 20:19 from Slovakia
This article is written in Inglés

The Swedish director shocks with her first feature film, even though there is no violence and nothing of an explicit matter but an impressive exploration of a girl’s psyche and the process of awkward maturation. She Monkeys delves into the darker corners of the juvenile soul where the desire for power and sexuality dwell together. The film is absorbing, as there is another woman standing behind the camera, so the testimony becomes even more...

read more >>>