Category: in deep

The articles shown in this section are 35
Submitted by: Martin Kudlac in category: in deep on: 12/09/2012 - 21:22 from Slovakia
This article is written in Anglais

Stories are going hand in hand with humanity. The main reason can be that human mind is naturally thinking in the form of stories. We are projecting tons of short stories each day in our heads. Even paintings in the Lascaux caves had been structured to resemble some kind of a story, and they have been there for over 17 500 years. The concept of mind as a small theatre is certainly an appealing idea, we should, however, concentrate more on a myth. Myths,...

read more >>>
Submitted by: Daniele Badella in category: in deep on: 12/09/2012 - 14:23 from Italy
This article is written in Italien

Cominciamo col dire che il romanzo La straordinaria invenzione di Hugo Cabret (Brian Selznick, The Invention of Hugo Cabret, 2007) non è solo, o non è tanto un’opera di narrativa infantile, un testo per ragazzi. Lo stesso si può dire di Hugo Cabret di Martin Scorsese (Hugo, 2011), adattamento del libro, che cela molto di più dietro l’avventura fantastica per famiglie del piccolo Hugo. Si vuole qui dimostrare, dunque...

read more >>>
Submitted by: Nicole Jallin in category: in deep on: 10/09/2012 - 15:19 from
This article is written in Italien

Se è vero che il sogno è freudianamente la "finestra nell'intimità del mondo” si presuppone la presenza di una figura, di un soggetto che occupi allo stesso tempo il ruolo di sognatore e quello di spettatore. Ma se nel sogno ci si esprime come attore in prima persona, si è cioè piena soggettività, non va dimenticato che si resta comunque attori, e quindi maschera (onirica) che necessita di interpretazione rispetto a quel microcosmo che (noi...

read more >>>
Submitted by: Stefano Oddi in category: in deep on: 04/09/2012 - 18:10 from Italy
This article is written in Italien

Il postmodernismo approda all'arte cinematografica più o meno con venti anni di ritardo rispetto che alla consorella letteratura, nel nido della quale pare trovare piena fioritura già negli anni '60 in seguito alla pubblicazione di Comma 22 di Joseph Heller, The Sot-Weed Factor di John Barth e V. di Thomas Pynchon, il massimo esponente della postmodernità letteraria, espressa in modo mirabile nel suo capolavoro L'...

read more >>>
Submitted by: Daniele Badella in category: in deep on: 04/09/2012 - 14:49 from Italy
This article is written in Italien

Inizio di Batman Begins (2005). Breve ma illuminante parentesi extradiegetica: compare il logo Warner Bros., immerso in una cupa tinta grigio cenere, poi l’immagine si oscura. Dallo schermo nero echeggia lo stridore acuto di uno stormo di pipistrelli, che invadono la scena svolazzando all’impazzata. Sullo sfondo un tiepido sole. Per un brevissimo istante, gli animali si raggruppano a formare la sagoma nera e allungata di un pipistrello ad ali...

read more >>>
Submitted by: Gabriele Prosperi in category: in deep on: 02/09/2012 - 18:21 from Italy
This article is written in Italien

Gli anni Dieci del XXI secolo sembrano avviarsi con un condiviso “bentornato” al cinema. Molti sono i festival del cinema, non solo in Italia, che propongono in maniera assennata i film del passato, spesso collegati alle importanti opere di restauro e conservazione di cineteche nazionali e private. Il forte richiamo alla storia del cinema e a questo mezzo di espressione non viene però solamente dagli organi che possiamo definire “ufficiali...

read more >>>
Submitted by: Francesca Fichera in category: in deep on: 31/08/2012 - 18:19 from Italy
This article is written in Italien

Se il primo passo è grande, il secondo è da gigante: tutti sapranno che a firmare la seconda versione cinematografica di un romanzo di Stephen King è, nel 1980, uno dei mostri sacri della regia, il geniale Stanley Kubrick (1928-1999). Il film Shining (The Shining) dista soltanto tre anni dall’edizione dell’omonima opera cartacea, cinque dalla prima trasposizione kinghiana sul grande schermo - Carrie di Brian De Palma - e sei...

read more >>>
Submitted by: Tommaso Montefalcone in category: in deep on: 31/08/2012 - 17:27 from Italy
This article is written in Italien

Quel che è meraviglioso nel cinema, è che possiede tanti elementi che possono sovrastarci; ma anche arricchirci, offrendoci una strada che non troveremo altrove. Il cinema, è sempre la scoperta di qualcosa… (Orson Welles)    

Il fascino della visione di un film è dettato dalla magia dell’arte cinematografica, oltre che dall’emozione di ritrovarsi davanti a un grande...

read more >>>
Submitted by: Gabriele Prosperi in category: in deep on: 31/08/2012 - 16:28 from Italy
This article is written in Italien

Affacciandosi alla finestra sul postmoderno l'autore cinematografico non può che intravedere un mondo desolato, in rovina, quello di un cinema che, "annunciato come l'arte del XX secolo, sembra essere ora, che il secolo si chiude numericamente, un'arte decadente" (1). A questo "decadimento del cinema" si risponde con accalorati e romantici saluti, nostalgici e metacinematografici - ne sono un esempio Hugo Cabret di...

read more >>>
Submitted by: Stefano Oddi in category: in deep on: 28/08/2012 - 19:33 from Italy
This article is written in Italien

Il capolavoro sperimentale di Marker si apre sull'immagine di una grande terrazza, quella di un aeroporto. Due cartelli, letti da una voce off che ci accompagnerà fino alla fine del cortometraggio, riconducono l'immagine fissa in un contesto spazio-temporale ben definito. Si tratta della grande pista aerea di Orly sulla quale ogni domenica i genitori portano i propri figli a vedere gli aerei che partono. Proprio una di quelle domeniche, su quella stessa...

read more >>>